ApprendiNetwork

Il mio corpo che cambia

Quando si parla di adolescenti prima o poi si deve parlare anche di corpi. Durante questa fase della vita, infatti, avvengono importanti cambiamenti fisici che influenzano lo stare con gli altri e la visione di se stessi. Il corpo si modifica tanto e molto velocemente, si sviluppa la sfera della sessualità ed è in questo momento che i ragazzi e le ragazze sono più fragili. Cercano di riconoscersi in quel corpo che non è più lo stesso e lo fanno anche e soprattutto attraverso gli occhi degli altri.

Oggi questi occhi si trovano  spesso dietro uno schermo e danno il loro consenso ed approvazione a suon di like e cuori. Instagram pullula di corpi esaltati, filtrati, ritoccati che trovano il loro valore nel numero di followers e commentatori. Sono corpi  sempre più nudi e sensuali, ammiccanti e provocatori: spesso così diversi dalla vita reale da fare impressione.

Avete mai provato a fare il gioco dell’età? Consiste nell’ indovinare gli anni di ragazzine (ma anche ragazzini) guardando le foto dei profili Instagram. Se avete un adolescente a portata di mano fatevi guidare in questo gioco, facendovi mostrare foto di amiche ed amici e cercando di indovinare. Fatemi sapere le vostre impressioni, sono sicura che avrete delle sorprese!

Poi fatevi spiegare dai ragazzi cosa reputano bello dei volti e dei corpi che seguono online. Perché, postando delle foto, una ragazza o un ragazzo hanno migliaia di followers? Cosa seguono questi followers?

Quali sono i criteri di bellezza a cui tendono i ragazzi e le ragazze? Qual è il corpo che vorrebbero, quanto corrisponde al reale e quanto è connesso ad un’idea di equilibrio e salute?

I corpi comunicano moltissimo e lo fanno ancora di più online, sui social che si basano sulle foto e meno sui testi: cosa ci stanno dicendo questi corpi? Quali storie narrano? Dove stanno andando?

Come vedete, io ho più domande che risposte..

9 Commenti

  1. Esmeralda Evangelista

    Io vedo foto di ragazze adolescenti, quasi bambine che cercano di essere provocanti e sexy. Trovo tutto questo molto pericoloso e assolutamente da non sottovalutare.

  2. Camilla

    Sicuramente gli adolescenti ora sono diversi da quando lo sono stata io, la maggior parte dimostra più anni..forse i social li costringono ad essere sempre “al top” e questo si aggiunge ai già tipici “problemi dell’adolescenza”!

    XOXO

    Cami

  3. fra

    capire i cambiamenti del corpo è più complesso di quanto si può credere

  4. Rodí

    Grazie mille per il tuo articolo. In questo mondo c’è sempre bisogno di questi articoli.

  5. gianluca

    tante domande per tanti spunti di riflessioni.. E’ vero il corpo che cambia nell’adolescenza è un aspetto da non sottovalutare

  6. Valentina

    Ottime osservazioni! Le tante domande che hai espresso sono le stesse che mi chiedo continuamente io, ogni giorno, quando scorro le foto su Instagram. Il rapporto tra corpo e adolescenza è sempre stato parecchio traumatico, ma al giorno d’oggi lo diventa ancora di più proprio a causa di questo proliferare di finzione e di immagini sui social! Parlo come un’anziana, ma è la triste realtà. Sono davvero felice di non essere adolescente in questo momento! 🙂

  7. Vittoria

    Domande interessanti a cui non so davvero dare una risposta. Ricordo vividamente la fase di cui parli, con qualche kg in più a farmi compagnia. Indesiderato ed odiato. Credo che ormai lo stereotipo di cosa sia bello e cosa no si sia facilmente uniformato a ciò che gli altri dicono sia bello o meno. Ma la domanda finale rimane: chi sono questi altri? Vedo ragazzine di 13 anni che sembrano mie coetanee, agghindate, esagerate, impegnate ad emulare chissà chi.

  8. Serena, FaccioComeMiPare.com

    Essere ragazzini oggi deve essere un tormento per molti versi. Ho paura di per i ragazzi piu’ fragili e per tutti in generale: hanno una grande possibilita’ di essere feriti ed entrare in contatto con situazioni non piacevoli.

  9. Lucy

    Giuste riflessioni, io so solo che se fossi stata adolescente nell’epoca di oggi non penso che ne sarei uscita. Oppure sì, ma ben più disagiata. E’ difficile anche per noi “adulti” (soprattutto donne) fare i conti con i corpi e con il loro potere, però noi un’identità ce la siamo ormai costruita. Gli adolescenti devono fare una fatica immensa con tutta questa pressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *